"Tante Nazioni una sola Patria, tanti Popoli una sola Casa, l'Europa"


Manifesto per la rinascita europea

Preambolo e linea programmatica del nuovo movimento politico paneuropeo

L'Europa ha le sue radici comuni, non deve dimenticare la sua Storia, non deve più delegare il suo destino ad altri.
L'Europa deve essere l'Unione dei suoi popoli che come un grande e solido albero plurisecolare affonda le sue radici nella terra ma protende i suoi lunghi rami verso l'infinito cielo.

"La terra è il nostro passato da difendere, il cielo il nostro futuro da conquistare".

Deve maturare nei cittadini europei un vero sentimento patriottico verso l'Europa. Nei secoli l'amor di Patria si è andato sempre più espandendosi territorialmente: nell'antica Grecia, a Roma e nel Medioevo la Patria era la città, la gente si sentiva ad esempio ateniese, romana, poi fiorentina, parigina, berlinese. In seguito la Patria divenne la regione di origine, si era Lombardi, Catalani, Borgognoni, Bavaresi. Nell'800 con l'affermarsi degli stati nazionali sono nate le moderne forme di patriottismo e si divenne italiani, francesi, tedeschi, spagnoli.

Ma tutto questo oggi può essere superato dal più alto patriottismo europeo. Questo non vuol dire rinunciare alle proprie radici ma comprendere che la nostra Patria comune oggi è diventata l'Europa. Si può sublimare così il nostro senso patriottico locale in uno più ampio che ci accomuni in un nuovo sentire comune che superi le barriere linguistiche e culturali, che sia il naturale sbocco della nostra Storia comune che nei secoli ci ha portato a scontrarci tra noi ma anche a integrarci sempre più fino a giungere alla situazione attuale in cui, cittadini europei, possiamo circolare e comunicare tra noi senza alcuna barriera. Barriere che finalmente stiamo comprendendo essere state per secoli dei fittizi steccati eretti per impedirci di creare con un Nuovo Risorgimento Europeo la nostra nuova Patria.

Punti principali del nostro Programma:

  • Autonomia energetica dell'Europa, su tre livelli:
    1. Fotovoltaico, idroelettrico per grandi consumi industriali;
    2. Fotovoltaico, eolico, idroelettrico, per usi civili (case, servizi, ecc...);
    3. Idrogeno e elettrico per automobili.
  • Potenziare la diplomazia comune, con un vero ministero degli esteri europeo con sedi di rappresentanza unificate (vedi ambasciate, che inoltre renderà il sistema più efficiente ed economico), e supportato da un Servizio di Informazione federale.
  • Creare un unico Esercito europeo che in ambito NATO possa acquisire un peso pari a quello americano, aumentando la stabilità mondiale.
  • Unificare il sistema giudiziario per creare un vero apparato di Corti federali europee.
  • Creare una vera Polizia Federale Europea che abbia giurisdizione su tutto il territorio dell'Unione. (E.B.I. = European Bureau of Investigation).
  • Creare una vera Polizia di frontiera europea che possa controllare stabilmente, con mezzi adeguati, le lunghe frontiere, soprattutto lungo le coste meridionali del Mediterraneo. OBIETTIVO RAGGIUNTO!
  • Creare il Senato Federale delle Regioni Europee. Inoltre, una parte dei membri del Parlamento Europeo dovranno essere eletti in liste sovranazionali.
  • Creare i presupposti per una vera integrazione economica tra i mercati interni nazionali in un'unica struttura europea che vada oltre la sola integrazione finanziaria.
  • Introdurre il sistema degli EuroBond, che su modello della moneta unica, sostituiscano gradualmente le emissioni di titoli nazionali. Distribuendo i capitali raccolti in parte percentualmente a seconda del peso economico di ogni stato membro, in parte come fondo per gli investimenti federali gestiti dall'Unione.
  • Favorire una sempre più ampia integrazione politica e sociale affinché le varie organizzazioni politiche e sindacali si trasformino da soggetti nazionali uniti in federazioni europee a veri e propri soggetti europei che agiscano sul territorio con succursali nazionali.
  • Valorizzare i simboli europei come la Bandiera e l'Inno Europeo, istituire una vera Festa della Patria Europea da celebrare come festività in tutti i paesi dell'Unione.

I punti programmatici che hai appena letto sono solo l'inizio del nostro progetto, appena partito e ancora in costruzione.
Noi puntiamo a creare un movimento radicato sul territorio, capace di influenzare le decisioni dei governi, da quelli locali a quelli nazionali, per arrivare alla nascita di un vero Stato Federale Europeo.

Chiediamo anche il Tuo contributo. Inviaci le Tue proposte e discutiamone assieme.

Stiamo cercando persone volenterose, che credono nei nostri stessi ideali e vogliono costruire il Futuro dell'Europa insieme a noi.

22-02-2011

Noi, per crescere, abbiamo bisogno di Te.

L'Europa, per crescere, ha bisogno di Te!

Contattaci!



Iscriviti alla nostra Newsletter

inizio pagina





© Capitan Europa 2011 - 2021